Il doppio mento è una prerogativa assai diffusa, provocata da un eccesso di grasso adiposo al di sotto della mandibola. Scopri qui, con l’aiuto dell’esperto, come correggere questo inestetismo con la medicina e la chirurgia

Quel comune difetto estetico causato da un accumulo adiposo posizionato nella porzione anteriore del collo, viene normalmente definito doppio mento.

È certamente un inestetismo che colpisce le persone in sovrappeso od obese, ma può anche essere presente in chi ha un peso nella norma.

In realtà l’espressione “doppio mento” e in parte è fuorviante. Con questi termini, infatti, si designa quell’inestetismo che deriva da un accumulo adiposo nella porzione anteriore del collo e ha quindi ben poco a che vedere con altre alterazioni della forma (dismorfismi) relativi al mento, quali: mento prominente, mento sfuggente e fossetta (pronunciata) del mento.

Oggi le possibilità di trattamento di questo difetto sono davvero tante, sia mediche che chirurgiche. Tra le une e le altre i risultati non sono sovrapponibili, quindi il medico, nel proporre la metodica più opportuna, deve tener conto delle differenti caratteristiche del paziente, quali età, tipo di pelle ed entità dell’accumulo adiposo stesso.

L’intervento di liposuzione del doppio mento viene effettuato ambulatoriamente in anestesia locale, associata a una sedazione.
Una piccolissima incisione sotto al mento permette l’introduzione di un’apposita micro-cannula di soli due millimetri di diametro con la quale tessuto adiposo in eccesso viene aspirato, ricreando in questo modo la definizione dello stacco fra mandibola e collo, ristabilendo le proporzioni delle guance ed eliminando lo sgradevole effetto di tutt’uno con il collo.

L’area anatomica dell’intervento rende le minime imperfezioni estremamente visibili ed è quindi essenziale procedere con la massima accuratezza e precisione nell’asportazione del tessuto adiposo. L’approfondimento e la ricerca effettuati prima dell’intervento sono basilari per il buon esito finale, nel rispetto della struttura anatomica personale. Inoltre, anche se la liposuzione del tessuto adiposo che costituisce il “doppio mento”, avviene tramite una micro-cannula introdotta mediante una incisione millimetrica, va prestata molta attenzione in modo che il taglio sia nascosto nella piega sotto il mento. Come in tutte le liposuzioni, la precisione dovrà essere massima, per scongiurare qualsiasi irregolarità residua.

Scarica l’opuscolo informativo in formato PDF